Storia

Storia

La Dream Team Roma nasce il 1° settembre 2003 dalla volontà congiunta della Dr.ssa Anna Di Ludovico e di Luca Liguori di creare una realtà pallavolistica nel proprio quartiere tiburtino di Casalbruciato. Il nominativo “DREAM TEAM ROMA” viene scelto assieme alle atlete che prendono parte al progetto iniziale, alle origini della decisione il desiderio di tener vivo il sognocon cui l’Associazione è nata, vale a dire quella di divenire un punto di riferimento per la pallavolo romana e laziale, attraverso il lavoro, la professionalità e la determinazione di chi fa parte della società. La prima stagione vede la Dream Team Roma prendere parte al campionato di 3ª divisione femminile. Il gruppo guidato da Luca Liguori raccoglie sono nel finale del girone di ritorno i suoi primi 6 punti che le permettono di non chiudere in ultima posizione l’annata. La stagione 2004/05rappresenta il raggiungimento del primo traguardo fissato dalla dirigenza, capeggiata dal General Manager Giancarlo Travaglini, vale a dire quello della promozione nella categoria superiore.

La Dream Team conquista la vittoria del campionato con 33 punti in 14 incontri disputati, vincendo 11 partite, 36 set e perdendo solamente 3 match e 12 parziali. Nel 2005/06 la Dream Team Roma affronta il suo primo campionato da neo promossa in seconda divisione, sempre sotto la guida tecnica di Liguori, la formazione conquista un prestigioso 4° posto, con 48 punti fatti, 16 vittorie all’attivo e 5 sconfitte.

Nasce intanto grazie a Pasquale Panettiere il gruppo di terza divisione maschile dell’Associazione, che sfiora il passaggio alla categoria superiore. Viene creato anche il primo gruppo di terza divisione femminile. La stagione 2006/07 diviene il coronamento della programmazione stilata dal G.M. Giancarlo Travaglini, dal Direttore Tecnico Luca Liguori e dalla presidentessa Dr.ssa Anna Di Ludovico. La Dream Team Roma conquista infatti lapromozione in prima divisione con un cammino trionfale iniziato fin dalla prima giornata. La formazione capitanata da Daniela Cuiani guidata in panchina da Liguori vince infatti ben 20 incontri su 22, conquistando 61 punti, ben 13 in più della stagione precedente.

La Dream Team Roma giunge poi 2ª nel prestigioso Trofeo Roma, cedendo in finale alla formazione del Divino Amore, neo promosso in serie D. La formazione maschile invece, ammessa su richiesta della Federazione in 2ª divisione, conquista una salvezza meritata realizzando un girone di ritorno con ottimi risultati. La Dream Team Roma di terza divisione capitanata da Valentina Brindisi conquista un buon 5^posto nonostante una stagione funestata da infortuni e defezioni. La stagione 2007/08rappresenta l’anno della consacrazione della società di via Satta. La prima divisione femminile capitanata da Daniela Cuiani e guidata in panchina da Luca Liguori, raggiunge da neopromossa, una promozione in serie D (categoria regionale) assolutamente straordinaria per risultati ottenuti e per continuità di prestazione e la vittoria del campionato nel girone più difficile ed equilibrato.

Le ragazze ottengono 28 punti su 33 nel girone d’andata, chiudendo al primo posto ed avendo all’attivo solamente due sconfitte, nonostante il risultato importantissimo e difficile da emulare, la Dream Team Roma riesce a migliorarsi ed a non soffrire il blasone e la maggiore esperienza delle formazioni avversarie. Le giallo blu ottengono 29 punti su 33 nel ritorno, chiudendo al primo posto e conquistando a Palombara, in una gara stupenda, la promozione tanto sognata con una stagione d’anticipo rispetto ai piani societari. La formazione guidata in panchina da Liguori conquista dopo la beffa dell’anno precedente, in cui s’era arresa in finale al Divino Amore, anche il Trofeo Roma, sconfiggendo per 3-0 il Prometeo Monteverde nella gara finale. Le soddisfazioni non finiscono qui perché ad essere promossa è anche la seconda divisione maschile, che domina il proprio girone fin dalla prima giornata, riuscendo a primeggiare su società blasonate come l’Appio Roma, Il Nuova Montona Cecilia ed il Subiaco.

I ragazzi capitanati da Pietro Labonia e guidati in panchina dal solito Luca Liguori, chiudono al primo posto il girone d’andata con una sola sconfitta all’attivo al tie break, il risultato viene ribadito anche nel ritorno ed i giallo blu festeggiano unastorica promozione, ottenuta grazie al lavoro svolto in palestra da tutti gli elementi dello stesso. Soddisfazione a metà anche per la terza divisione femminile, capitanata per la stagione 2007/08 da Michela Righi, subentrata a Valentina Brindisi. La formazione giallo blu guidata per gran parte della stagione da Donatella Cerronein panchina chiude al terzo posto il campionato di terza divisione, sfiorando il secondo posto ed il possibile ripescaggio in seconda. Le ragazze raggiungono anche la finale del Torneo Prove di Terza, venendo però sconfitte in finale dal Civitavecchia. Il 2008-09, sesta stagione di vita dell’associazione vede la conferma come presidente dellaDr.ssa Anna Di Ludovico.Giancarlo Travaglini diventa vice presidente visto lo splendido lavoro fatto da General Manager, mentre Luca Liguoriviene confermato Direttore Tecnico. L’associazione accoglie l’arrivo di Fiorenza Comandini, allenatrice esperta e dalle indubbie capacità umane e tecniche, la quale da il là alla creazione dei gruppi d’under 16 e 18 femminili, partecipanti anche al campionato di Terza Divisione Under. La prima Divisione maschile e la Serie D femminili continuano invece ad essere condotte da Luca Liguori con il difficile compito di svolgere due campionati da neo promossi senza perdere le categorie conquistate. La terza Divisione open femminile, gestita da Davide Muscolinitenta per tutta la stagione la difficile scalata nella serie superiore. I risultati stagionali, dopo un 2007-08 assolutamente straordinario con ben 2 promozioni all’attivo (1^maschile e D femminile) ed un primo e secondo posto nei tornei provinciali Kirk Kilgour (1^posto nel trofeo Roma per la Prima Femminile e 2^ posto nelle prove di terza), sembrano deludere le aspettative della vigilia. La Serie D femminile dopo conquista dopo una lunghissima lotta durata26 giornate con 23 punti all’attivo (8 vittorie all’attivo) la salvezza grazie al maggior numero di successi rispetto al Sempione Pallavolo. L’ultimo bel risultato in giallo blu del gruppo capitanato da Federica Pavone che arriva alla fine di un ciclo splendido di 4 anni. La prima divisione maschile raggiunge invece un 4^ posto con 40 punti (13 vittorie) all’attivo, ottenendo una salvezza serena con moltissime giornate d’anticipo. Soddisfazioni contrastanti per i due gruppi giovanili invece, l’under 16 di Fiorenza Comandini pur terza nel proprio girone con Tor Sapienza e Diamond non riesce ad accedere alla fase finale, mentre tra le proprie fila spicca il talento di Ilaria Goubrial, palleggiatrice del 1994 con all’attivo in una sola stagione d’attività agonistica qualche convocazione nel CQR del Lazio. L’under 18 guidata da Liguori e capitanata da Elena Morrocchi, altro fiore all’occhiello dell’associazione giallo blu, raggiunge i sedicesimi di finale, chiudendo in crescendo e dimostrando tutti i miglioramenti raggiunti nel corso dell’anno. La crescita delle giovani è dimostrata dalla volontà tecnica e societaria di inserire alcune di loro nell’organico di Serie D, con buone prove da parte delle comunque inesperte ragazze giallo blu. Ecco che proprio quando sembra terminare la stagione senza neppure una promozione o un successo da raccontare arriva con un crescendo impressionante, la vittoria del campionato con conseguente passaggio alla serie successiva della Terza Divisione Under, guidata in panchina da Fiorenza Comandini e capitanata da Elena Morrocchi. Le ragazze giallo blu con 32 punti (11 vittorie ed 1 sola sconfitta) ottengono la promozione al loro primo tentativo ed al primo anno di attività giovanile dell’associazione. La terza divisione open invece non riesce nell’impresa, giungendo seconda dietro al Sacro Cuore con 29 punti (10 vittorie e 2 sconfitte). Le ragazze di Muscolini capitanate da Michela Righi ottengono poi unsecondo posto comunque importante nella finale delle prove di terza contro il Canal Monterano, gara terminata al tie break in cui le giallo blu hanno dimostrato corraggio e determinazione. Il finale di stagione vede anche l’inserimento in dirigenza dei Sigg.Morrocchi Umberto e Marco De Felice, con il ruolo di Team Manager, diMauro Taccaricome Consigliere e di Sergio Gaviglia come Coordinatore Tecnico. La stagione 2009-2010 vede una profonda rivoluzione nella società giallo blu, impegnata in un lavoro di reclutamento e formazione delle giovani atlete che permetterà alle ragazze under 16 e 18 di disputare i campionati di Serie D femminile e di Seconda Divisione, oltre naturalmente alle buone speranze che si nutrono verso i campionati di categoria. La guida della prima squadra e dell’under 18 resta nelle mani di Luca Liguori, mentreFiorenza Comandiniproseguirà l’ottimo lavoro con la seconda divisione e l’under 16, il binomio tecnico con scambio dei ruoli tra primo e secondo nelle varie categorie permetterà così alle giovani di confrontarsi con i metodi di lavoro di due tecnici preparati ed ambiziosi. La direzione della Prima Maschile quest’anno invece verrà tenuta da Fiorenza Comandini con l’ausilio della giovane Roberta Dalla Libera. Grandi speranze invece sono riposte da tutta l’associazione sulla creazione e lo sviluppo del settore giovanile con le categorie under 12 e 13, mentre proseguirà forte il lavoro di crescita del minivolley. La stagione 2009-2010 è quella in cui avviene la cosiddetta rivoluzione giovane. Praticamente tutto il gruppo di Serie D abbandona la società. Al loro posto spazio in prima squadra alle ragazze che hanno conquistato la promozione dalla Terza alla Seconda Divisione con quest'ultima che viene affidata ad un manipolo di atlete nuovo e giovanissimo (nessuna maggiorenne). Come spesso succede queste rivoluzioni non sempre danno i loro frutti e le avventure stagionali delle due formazioni terminano con due retrocessioni nelle divisioni inferiori. Un annata senza sorrisi quindi? Assolutamente no. Al secondo anno di attività giovanile la società coglie a questi livelli risultati di assoluto rilievo. Se la rappresentativa Under 16 sfiora la qualificazione ai play-off nel campionato provinciale di Elite lottando fino all'ultima giornata, quella delle cosiddette "diciottine" non solo centra il traguardo nonostante una situazione che a due partite dal termine appariva compromessa ma arriva addirittura alla soglia della finale arenandosi solamente davanti al Piva dopo due match sportivamente drammatici e conclusisi solamente al set di spareggio durante il quale Morrocchi e C hanno avuto un match point a disposizione. Risultati che hanno consentito alla società ad appena 18 mesi dall'inizio dell'avventura nel settore giovanile di divenire la decima realtà dilettantistica del comune di Roma per risultati conseguiti cosi'come emerge dalle risultanze del Gran Premio Giovani. Sul fronte maschile la squadra di Prima Divisione giunta alla fine di un ciclo, dopo un avvio promettente cede alla distanza retrocedendo anch'essa. La stagione 2010-2011 prosegue la “rivoluzione” giovanile iniziata nella stagione precedente. Il gruppo diPrima Divisione Femminile, sfrutta il bagaglio di esperienza accumulato nell’annata precedente nella serie regionale e giunge al traguardo dei play off, dai quali esce purtroppo sconfitta non riuscendo ad agguantare la promozione. Le due formazioni giovanili d’under 16 e 18 non riescono invece ad ottenere risultati di prestigio, nonostante una crescita che dimostra la continuazione del progetto giovanile della società. Il settore maschile, viene poi rifondato, con elementi giovani che ben figurano nel campionato di terza divisione maschile, preludio ad una stagione futura (quella 2011-12) che potrebbe essere importante per la conquista della categoria superiore. La soddisfazione più grande arriva dal progetto dell’under 13 mista, allenata da Roberta Dalla Libera, con la supervisione del Direttore Tecnico Luca Liguori ed il prezioso aiuto degli aspiranti allievi allenatori Francesca Carrieri eCostanza Peluso, oltre alla consulenza della Dr.ssa Moira D’Amico, responsabile del settore minivolley. La squadra capitanata da Nicolò Ciafardini raggiunge infatti la finale a tre, che si svolge in quel di Fiano Romano. A seguito di due incontri ben giocati e vinti entrambi con il risultato di 2-1 la Dream Team Roma si laureacampione provinciale, al suo primo anno di progetto, iscrivendo nell’albo d’oro il primo titolo giovanile di prestigio. La “rivoluzione” continua con la crescita degli sforzi e degli investimenti sul settore tecnico e sulla creazione di uno staff giovane e motivato alla ricerca di ulteriori traguardi importanti.