L'Under 15 della Dream Team Roma prova l'approdo in eccellenza regionale

Il gruppo di coach Claudia Nardinocchi è stato iscritto alla qualificazione alla fase d'eccellenza del campionato d'under 15.

- SEGNALE DI SPERANZA - Ci sono momenti storici in cui anche la notizia per l'iscrizione ad un campionato diventa un segnale, un gesto simbolico, una volontà di andare avanti e tentare di tornare alla normalità. 
La Dream Team Roma da questo punto di vista sta per volontà della dirigenza, dei propri tecnici, dei tesserati e delle famiglie mettendo in campo tutta una serie di iniziative che in tal senso mirano a fornire la massima continuità alle attività ed alla sicurezza di tutti.
Il segnale però stavolta è di quelli che comunque lasciano tracciano all'interno della vita sportiva di una atleta e di un intero ambiente. E' infatti ufficiale da oggi l'iscrizione dell'under 15 femminile gialloblu alla fase di qualificazione per l'eccellenza regionale.

- UN ALTRO PASSO AVANTI DOPO LA QUALITA' ARGENTO - Il tentativo di accedere a questo importante campionato rappresenta, dopo il marchio di qualità argento per il Settore Giovanile e l'inserimento tra le pochissime società Italiane meritevoli di partecipare a "l'Italia siete Voi" un ulteriore step di crescita, che pur con le difficoltà che comporterà, acuite dalla situazione internazionale legata al Covid 19, difficoltà e grandi sfide per la realtà gialloblu.

- UN GRUPPO DI BUONE SPERANZE - A provare l'impresa sarà il gruppo di under 15 di Coach Claudia Nardinocchi, tecnico di secondo grado che alla Dream Team Roma è cresciuta e che si è imposta come una delle allenatrici migliori del panorama romano, con ottimi risultati conseguiti e con il superamento a pieni voti dei corsi sostenuti. 
Un gruppo giovane, composto da un'architrave di buon livello di ragazze del 2006 e da delle "bimbe terribili" (ormai non tanto più bimbe n.d.r.) del 2007 e 2008. 

- COACH NARDINOCCHI: "SFIDA ENTUSIASMANTE, CI VORRA' GRINTA ED UMILTA' - Grinta ed umilta, che sottintende la massima dedizione al lavoro in palestra. Sono questi i due dettami fondamentali che l'allenatrice gialloblu sta continuamente ripetendo alle proprie atlete. "Sarà una sfida entusiasmante, che le nostre ragazze dovranno affrontare con entusiasmo e con il giusto senso di responsabilità perchè è un impegno serio che le potrebbe proiettare in un livello molto più alto e che inevitabilmente ci metterà di fronte gare difficili che ci faranno crescere. L'obiettivo infatti è sempre quello di creare atlete di buon livello che possano raggiungere il loro massimo livello d'espressione durante ed al termine del percorso giovanile. Quest'opportunità dunque non potrà che far loro bene e condizionarle per il loro futuro di atlete, bisognerà però restare sempre umili, lavorare con dedizione e non dramatizzare se dovessimo non accedere. A quel punto avremo imparato qualcosa di molto importante e potremo mettere tutta quell'esperienza nel campionato territoriale."

- UNA SFIDA CHE COINVOLGE L'INTERA DREAM TEAM ROMA- La pallavolo è il gioco di squadra per eccellenza e la Dream Team Roma si appresta a vivere questa fase di qualificazione con tutto l'entusiasmo di chi vuole reagire dopo un periodo durissimo come quello del lockdown. 
Tutta la società, infatti, sosterrà come meglio potrà il lavoro di questo gruppo, così come degli altri, fornendo alla squadra ed al tecnico la massima collaborazione possibile.
L'unione di tenti viene ribadita fortemente dal D.G. Luca Liguori: "Sappiamo quanto difficile sia il periodo, non solo nel nostro contesto ma ovunque, eppure crediamo che sia importante dare e darci dei segnali. Le ragazze hanno appreso con entusiasmo quest'opportunità, sono consce delle difficoltà e sanno che dovranno impegnarsi molto. Noi siamo pronti a vivere la sfida insieme a loro, sostenendole e tifandole. Non sarà certo un risultato positivo o negativo a cambiare il nostro modo di approcciarci allo sport. Vogliamo formare giovani valide e che siano protagoniste nei campionati di serie futuri e questo può essere un passaggio obbligato.