Borsa...di sport, ecco gli esiti della seconda edizione del progetto sociale gialloblù

Come previsto dal bando di indizione, vengono resi noti i vincitori dell'iniziativa che incentiva il connubbio tra pratica sportiva e rendimento scolastico ideata dalla Dream Team Roma.

BORSA...DI SPORT: LA BELLA RICETTA GIALLOBLU' E' PREMIATA DALLA GRANDE PARTECIPAZIONE - Nelle scorse settimane la notizia del lancio della seconda edizione di "Borsa...di sport" aveva reso felici le famiglie gialloblù: tornava infatti il progetto sociale patrocinato dal comitato regionale FIPAV Lazio che punta ad unire le tematiche sportive e scolastiche in un legame sempre più saldo, finanziando le atlete che nel corso della stagione hanno unito i buoni risultati scolastici con una assidua presenza agli allenamenti dellla loro squadra. Dopo quindici anni di passione trascorsi con l'idea fissa di aiutare le famiglie e le ragazze a superare le difficoltà e ad ampliare le opportunità personali, l'associazione gialloblu ha puntato forte, dunque, su "Borsa...di sport", il cui bando è stato inoltrato a tutte le famiglie dei tesserati gialloblù. E la risposta non si è fatta attendere.

Sono state infatti moltissime le pagelle arrivate in entrambe le categorie "in gara" (medie e liceo), e la commissione nominata dal Consiglio direttivo dell'Asd gialloblù ha provveduto ad effettuare una graduatoria costruita secondo le regole indicate nel bando di indizione. La graduatoria così definita si può richiedere a segreteria@dreamteamroma. A vincere il prestigioso riconoscimento sono risultate CRESTACCI Eleonora e MAZZELLI Beatrice per la Scuola Secondaria Superiore, mentre per la Scuola Secondaria Inferiore ORLANDO Ilaria e RIGHI Martina. E' prevista per ottobre la premiazione delle domande vincenti.

Così aveva commentato l'indizione in una nota il presidente della Dream Team Roma, Anna di Ludovico. "In particolare, il sostegno alle famiglie ci appassiona da sempre, in questo momento ci è sembrato tuttavia più giusto responsabilizzare ulteriormente le ragazze e dare loro un valore, non solo economico, che premi il loro impegno. Ecco perchè l'idea di accendere un conto a loro nome dove le più meritevoli riceveranno questo contributo da parte nostra che un giorno speriamo serva loro per iscriversi all'università o per regalarsi qualcosa al termine del percorso di studi superiore. La strada è buona ma non possiamo fermarci: abbiamo in mente di ampliare anche a fasce di età più alte i sostegni, e stiamo sviluppando dei piani per rendere i progetti sociali via via più integrati, capaci cioè di arrivare alla totalità dei nostri interlocutori". 

Così invece il responsabile dei progetti sociali DTR, Francesco Mazzone, presidente della commissione che ha provveduto a stilare la graduatoria: "La grande partecipazione ottenuta quest'anno, in crescita rispetto alla prima edizione dello scorso anno, ci testimonia due dati: una attenzione delle nostre famiglie a seguire le inziative della società ed a percepirne l'importanza anche sul piano sociale; e ancora una voglia della Dream Team Roma di mettersi a servizio delle stesse per non vedere mai allontanarsi l'obiettivo fondativo, essere cioè "#unesempiosempre"..